Samsung Galaxy Fit – Recensione 2020

Samsung Galaxy Fit

Il Samsung Galaxy Fit fa parte di una nuova gamma di dispositivi indossabili in stile Fitbit. C'è questo Fit e il Galaxy Fit E più economico, che perde il touchscreen, il display a colori e alcune delle funzionalità di fitness tracking.
Qui, stiamo esaminando la versione più costosa. Il Samsung Galaxy Fit costa $ 99 / £ 89 (circa AU $ 145). Non ha il GPS ma ha il rilevamento automatico dell'attività e modalità per diversi tipi di esercizi, oltre alle notifiche in stile smartwatch.

PROS

CONS

  • Affordable.
  • Accurato monitoraggio del fitness e monitoraggio della frequenza cardiaca.
  • Display grande e nitido.
  • Batteria a lunga durata.
  • Interfaccia semplice.
  • Notifiche smartphone.
  • Design elegante e leggero.
  • Grande per i polsi piccoli.
  • Richiede due app.
  • Castone spesso.

 

  • 18,3 x 45,1 x 11,2 mm (senza cinturino)
  • Finiture nere e argento
  • Cinturino rimovibile
 In passato Samsung ha realizzato tracker fitness più avanzati rispetto al Galaxy Fit in passato. Gear Fit del 2014 aveva uno schermo a colori che si curvava completamente attorno alla sua parte anteriore.
 
Ci sono anche alcuni tocchi di design accurati. Il suo schermo ha uno strato superiore di vetro, dove Fitbit Inspire è di plastica. Anche il bordo d’argento è in alluminio. Samsung avrebbe potuto cavarsela usando la plastica, ma non è così. Abbina l’Huawei Band 3 Pro a questo proposito.
 
L’impermeabilità è il migliore. È certificato 5ATM, il che significa che puoi indossarlo mentre nuoti, quando sei sotto la doccia o fuori sotto la pioggia.
 
Il Galaxy Fit ha anche una resistenza militare MIL-STD-810G. Ma cosa significa? In realtà non lo sappiamo. Questa specifica è composta da 29 test e i gadget tecnologici vengono generalmente testati con solo alcuni di essi. Samsung non specifica quale.
 

 

  • OLED 120 x 240 da 0,95 pollici
  • Touchscreen a colori
  • Luminosità manuale, con impostazioni 1-10
 Il Samsung Galaxy Fit ha un display simile a quello di Huawei Band 3 Pro. È un pannello OLED 120 x 240 da 0,95 pollici. Ottieni colori pieni e abbastanza pixel per visualizzare sullo schermo diverse righe di testo senza che tutto appaia in stile Minecraft.
 
 Non ha un sensore di luce ambientale, utilizzato per monitorare la luminosità dell’ambiente e modificare l’intensità dello schermo per adattarlo. Tuttavia, abbiamo scoperto che quando ci giochiamo manualmente c’è abbastanza energia per affrontare giorni molto luminosi.
 
 Questo è un touchscreen. È l’unica interfaccia di controllo oltre al pulsante Indietro sul lato. Dal quadrante scorri verso sinistra e verso destra per scorrere tra le varie pagine delle funzioni. Questi mostrano il livello di stress, la frequenza cardiaca, eventuali notifiche ricevute e un altro consente di iniziare a monitorare l’attività fisica manualmente.
  • Notifiche
  • Tracciamento dello stress
  • Monitoraggio del sonno
 Fit ha anche alcune funzionalità extra. Afferma di misurare lo stress e registra automaticamente le letture (se si attiva la funzione) durante il giorno.
 
Andando nell’app per verificare i risultati, ci sono alcune letture alte e basse. Tuttavia, poiché molti dei risultati “alti” sono il risultato delle letture a bassa frequenza a riposo del Galaxy Fit, è difficile riporre troppa fiducia nella funzione di stress.
 
Samsung Galaxy Fit gestisce anche le notifiche. Puoi leggere i tuoi messaggi WhatsApp e vedere le chiamate in arrivo sulla banda. Puoi scegliere le app che arrivano alla band e rispondere ai messaggi con risposte predefinite. Alcuni sono preimpostati ma puoi scriverne di più nell’app.
 
Il Samsung Galaxy Fit ha anche NFC, ma potresti chiederti perché. Questo tracker non supporta Samsung Pay, una piattaforma di pagamenti wireless e NFC non viene utilizzato nel processo di associazione. Viene utilizzato esclusivamente dalla base di ricarica.
 
Un paio di altre caratteristiche meritano di essere menzionate. Samsung Galaxy Fit ha un pulsante “trova il mio telefono” nell’area delle impostazioni. Crea una suoneria sul tuo cellulare. Fit adatta anche il tuo sonno

 

 

  • Esegui, nuota e segui il ciclo
  • Tracciamento e pausa automatici
  • Nessun GPS o GPS collegato, scarsa precisione della distanza.
 Il Galaxy Fit è un semplice tracker secondo gli standard Samsung. La compagnia spesso riempie eccessivamente le bande di tecnologia, il che porta a tracker come Gear Fit 2 Pro. Era un gadget impressionante, ma lo schermo era un po ‘troppo grande per alcuni gusti.
 
In teoria, camminare e correre possono essere tracciati abbastanza bene con i sensori di movimento. Il nuoto utilizza un algoritmo che funziona quando hai raggiunto una lunghezza in base ai movimenti del braccio. È possibile impostare le dimensioni del pool nell’app companion. Ma andare in bicicletta? Cercare di rintracciarlo oltre il tempo e la frequenza cardiaca con un giroscopio e un accelerometro non ha senso.
 
Adotta anche un approccio abbastanza leggero al monitoraggio della frequenza cardiaca, ma ciò dipende principalmente dall’app Samsung Health dove finiscono i tuoi dati. Vedrai un grafico della tua frequenza cardiaca mappato rispetto al tuo ritmo per ogni attività monitorata, ma poiché non puoi scavare molto nei dati, è difficile dire quanto siano realmente accurate le letture.
 
Il Samsung Galaxy Fit ha anche alcuni esercizi intelligenti aggiunti. Avvia corse e camminate con tracciamento automatico e mette in pausa quelli tracciati manualmente se ti fermi per più di qualche secondo.

 

  • Dock di ricarica wireless
  • Batteria da 120 mAh
  • Durata della batteria ufficiale di 7-8 giorni
 Il Samsung Galaxy Fit ha i suoi problemi, ma utilizza anche uno dei caricabatterie più accurati tra i tracker inferiori a $ 100 / £ 100. Il suo dock di ricarica è un piccolo presepe in plastica magnetizzata con ricarica wireless.
 
Poiché i sensori del Galaxy Fit utilizzano a malapena qualsiasi potenza, la longevità dipende quasi interamente dal tempo trascorso dallo schermo.
 
Durante una corsa tracciata display-on siamo riusciti a ridurre la carica del 19% in un’ora. Ma se mantieni lo schermo così com’è, dovresti vedere almeno cinque giorni di utilizzo tra una ricarica e l’altra, anche se arrivano notifiche semi-regolari. Samsung afferma che con il “basso utilizzo” è possibile ottenere fino a 11 giorni.

Leave a Comment